La filosofia non è una sostanza, ma un’intensità…

di Giorgio Agamben

… che può di colpo animare qualunque ambito: l’arte, la religione, l’economia, la poesia, il desiderio, l’amore, persino la noia. Assomiglia più a qualcosa come il vento o le nuvole o una tempesta: come queste, si produce all’improvviso, scuote, trasforma e perfino distrugge il luogo in cui si è prodotta, ma altrettanto imprevedibilmente passa e scompare.

da Che cos’è la filosofia, Quodlibet, 2016.

Continua a leggere “La filosofia non è una sostanza, ma un’intensità…”

La domanda più indiscreta…

di Guido Ceronetti

… più insolente, più insoffribile, e la più comune anche, la più poliglotta, la più persecutoria, al telefono e faccia a faccia, la domanda che mette alla tortura chi ama la verità perché la si formula per avere in risposta una miserabilissima bugia è “come stai?”

da La fragilità del pensare

No

Possiamo vivere come vivono gli altri e tuttavia nascondere un no più grande del mondo: è l’infinito della malinconia…

Emil Cioran, Sommario di decomposizione

Immagine: Egon Schiele, Autoritratto con la mano sulla guancia, 1910.

Continua a leggere “No”

I sommersi e i salvati

Quando Primo Levi si è tolto la vita, tutti hanno detto che era successo perché era stato internato ad Auschwitz. Io invece ho pensato che dipendesse dal fatto che scriveva di Auschwitz, dalla fatica dell’ultimo libro, che contemplava con tanta chiarezza quell’orrore. Alzarsi ogni mattina per scrivere quel libro avrebbe ucciso chiunque.

Philip Roth, da Il fantasma esce di scena

Continua a leggere “I sommersi e i salvati”

Cultura

di Pier Paolo Pasolini

La quantità di cose che non sappiamo è immensa, praticamente illimitata. Su questa usiamo ritagliare un piccolo quantitativo di conoscenze e informazioni che crediamo la nostra cultura.

da “Scritti corsari”

Continua a leggere “Cultura”

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑