Arrampicata in fessura

Il ventottenne climber di Merano Jacopo Larcher è un atleta polivalente tra i più forti sul panorama internazionale. Qui racconta la sua prima esperienza “in fessura” a Indian Creek.

La Sportiva, 22 settembre 2017 

In Europa l’arrampicata in fessura non è molto popolare, complice il fatto che scarseggiano le aree in cui è possibile praticarla, non avevo mai avuto la possibilità né il desiderio di provarla finché, quasi per caso, non ci sono entrato in contatto durante un viaggio all’isola La Réunion, paradiso tropicale al largo del Madagascar.
Ci trovavamo lì per aprire una nuova via multi-pitch su una splendida parete di basalto, e parecchi tiri erano proprio composti da fessure. I miei compagni avevano già molta esperienza in questo tipo di arrampicata, ma per me restava qualcosa di completamente nuovo.
Mi trovavo in difficoltà anche sui tiri facili, in quanto non sapevo minimamente come muovermi, tanto che uno dei primi ricordi che collego all’arrampicata in fessura è questa lotta su un tiro di 6a. Anche se a quel tempo avevo già 15 anni di esperienza in parete, mi è sembrato di essere ancora un principiante, e ringrazio la mia capacità di tenere sempre i piedi incastrati da qualche parte altrimenti sarei caduto senz’altro. Quella sensazione di incapacità nel riuscire a fare qualcosa che sulla carta doveva essere molto semplice mi infastidiva, ma allo stesso tempo mi ha dato la motivazione ad imparare questo “nuovo” aspetto dell’arrampicata.
Una volta tornato a casa, ho subito iniziato la ricerca di posti in cui avrei potuto imparare e migliorare questa tecnica, e non mi ci è voluto molto per capire che Indian Creek era esattamente quello che cercavo.
Non è stato troppo difficile nemmeno convincere Babsi ad unirsi al viaggio.

Quando siamo arrivati ​​nello Utah, siamo rimasti sorpresi dalla bellezza unica e “marziana” del deserto, dai suoi colori e da quel mare di arenaria apparentemente infinito. Abbiamo tirato dritto fino a Indian Creek, fermandoci alla prima parete che abbiamo incontrato: c’erano fessure ovunque, e abbiamo subito capito perché tutti ci avevano suggerito di andare lì.
Sapendo che avremmo probabilmente riscontrato delle difficoltà, abbiamo deciso di iniziare con una delle vie più semplici del settore, gradata un 5.9. Venivamo da tre settimane di arrampicata sportiva in cui avevamo affrontato diversi 5.14, quindi teoricamente non sarebbe dovuto essere un compito troppo difficile… ma invece lo è stato, eccome!
Entrambi abbiamo dovuto combattere duramente per riuscire a chiuderla ed è stato chiaro fin da subito che le restanti tre settimane sarebbero difficili. Devo ammettere che scalare da fessura in fessura non si è dimostrato essere affatto divertente, anzi, non mi faccio problemi a dire che inizialmente è stato doloroso, duro e lento. Ci vuole un po’ di tempo prima di abituarsi e cominciare a godersi l’esperienza.
All’inizio potevamo salire solo 2/3 vie al giorno, ma un po’ alla volta abbiamo iniziato a vedere qualche progresso, e lentamente ci siamo presi il lusso di salire sempre qualcosa in più.
L’arenaria di Indian Creek è veramente liscia, senza punti di appoggio, quindi l’unica soluzione che hai per andare avanti è veramente quella di incastrare i piedi all’interno della fessura. È buffo, perché ci si rende conto che quello è un posto perfetto per imparare, ma che allo stesso tempo rende anche tutto più difficile.
Abbiamo trascorso le nostre giornate scalando il più possibile, senza preoccuparci dei gradi (abbiamo comunque fatto pena), ma solo cercando di imparare questo aspetto, per noi nuovo, dell’arrampicata.
[…] Le fessure, sono linee incredibilmente pure ed è magnifico poterle salire utilizzando solo protezioni tradizionali, senza necessità di chiodi. È un aspetto che rende ancor più speciale l’arrampicata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: