L’aereo di Cattelan e quello di Ico Parisi

L’opera Blind di Maurizio Cattelan, in mostra alla sua nuova personale al Pirelli HangarBicocca di Milano, è una citazione quasi letterale di un dipinto di Ico Parisi del 1985. Una rilettura?

da Finestre sull’Arte
16 luglio 2021

Immagini:
a sinistra, Ico ParisiArchitettura dopo (1985; acrilico su tela; Como, Pinacoteca Civica);
a destra, Maurizio CattelanBlind (2021; resina), foto di Agostino Osio.

Sicuramente i visitatori della mostra Breath Ghosts Blind di Maurizio Cattelan (dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022) che sono stati anche alla Pinacoteca Civica di Como non avranno potuto far a meno di notare la forte somiglianza di Blind, una delle tre opere che l’artista padovano espone alla sua nuova personale, con un dipinto ad acrilico del 1985 di Ico Parisi (Domenico Parisi; Palermo, 1916 – Como, 1996), appartenente alla serie Architettura dopo: entrambi gli artisti hanno infatti raffigurato un aereo di linea intrappolato dentro un alto parallelepipedo (nel caso di Ico Parisi è il pilone di un ponte).

Cattelan è un artista colto che spesso cita altri colleghi nelle sue opere: ed ecco dunque la rilettura dell’aereo costretto nel blocco alla personale del Pirelli HangarBicocca.

Per chi invece non conosce il mondo visionario (e, per certi versi, un po’ dimenticato) di Ico Parisi potrebbe essere un’interessante occasione di approfondimento. Oggi, la Pinacoteca Civica di Como conserva il fondo Ico e Luisa Parisi, donato dall’artista nel 1995. L’archivio include soprattutto lucidi (generalmente i disegni tecnici), schizzi (le bozze) e fotografie (le immagini dell’opera) di una delle figure più interessanti dell’architettura del Novecento.

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: