COVID-19 e cani da fiuto

Numerosi studi hanno dato risultati promettenti e i ricercatori di tutto il mondo stanno sviluppando programmi per lo screening dell’infezione da COVID-19 tramite l’addestramento di cani da fiuto.

a cura di Alan Taylor
The Atlantic, 27 gennaio 2021

Immagine: cani da fiuto accanto alle loro addestratrici, agli arrivi nell’aeroporto di Vantaa, Finlandia.
Foto: Lehtikuva/via Renters.

I cani potrebbero essere utilizzati in luoghi come aeroporti, ospedali o centri sportivi.
I primi esperimenti sembrano dimostrare alti livelli di affidabilità, ma i ricercatori avvertono che sono ancora necessari i processi di peer-review e studi su più larga scala.

Qui le foto scattate in alcuni dei paesi che hanno sviluppato condotto i primi programmi.

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: