Tenga il resto

I numeri sono davvero scandalosi. Ci sono ristoranti dove quasi la metà dei pasti finisce nella spazzatura, mentre potrebbero essere recuperati e magari donati a chi davvero ne ha bisogno.

da nonsprecare.it
23 dicembre 2015

L’INIZIATIVA
In pratica, queste vaschette messe a disposizione dal Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi in alluminio (Cial) sono delle vere e proprie doggy bag che consentono di portare a casa il cibo avanzato durante il pranzo o la cena.
I VANTAGGI DELLA CAMPAGNA
I vantaggi dell’iniziativa “Tenga il resto” sono diversi. Il primo: si riduce la spazzatura da smaltire e si evita lo scandalo del cibo sprecato nei ristoranti e nei locali pubblici. Il secondo: si aiutano le associazioni di volontariato che svolgono questo tipo di assistenza ai poveri. Il terzo: l’alluminio, con il quale sono realizzate le vaschette, è un materiale interamente riciclabile, al 100 per 100, e quindi tutto può essere riutilizzato.

Articolo originale [l’iniziativa è partita cinque anni fa, ma non mi pare che se ne sia più parlato molto…]

Per approfondire:
Doggy bag, la diffusione della cultura del “portar via” in Italia, Francia e Spagna

I commenti sono chiusi.

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: