L’iceberg che galleggia nell’oceano

Le foto sono state scattate dall’aeronautica britannica, perché è sempre più vicino a un territorio d’oltremare del Regno Unito.

da Il Post, 5 dicembre 2020

Tutte le immagini sono di proprietà di BSFAI Headquarters – che amministra la Pagina Facebook ufficiale delle British Forces South Atlantic Islands (BFSAI), comprese le Isole Falkland Islands e l’Ascension Island – che ne detiene i diritti.

Un velivolo della Royal Air Force (RAF), l’aeronautica militare britannica, ha fotografato da vicino l’iceberg A68a, il più grande iceberg al mondo, mentre galleggia nell’Oceano Atlantico meridionale.
L’A68a ha una superficie di 4.200 chilometri quadrati – poco più piccola di quella del Molise e simile a quella della Georgia del Sud – si sta dirigendo verso l’isola che, insieme alle Isole Sandwich Australi, è territorio d’oltremare britannico nell’Oceano Atlantico meridionale.  
Si era staccato dalla piattaforma glaciale Larsen, che si trova nell’Antartide, nel luglio del 2017; allora misurava quasi 6.000 chilometri quadrati.

L’aereo, un A400M, ha sorvolato il blocco scattando delle immagini che mostrano crepe, fessure e blocchi che si sono staccati e potrebbero provocare molti danni.
Al momento l’iceberg si trova a circa 200 chilometri di distanza dall’isola e c’è una possibilità che resti incastrato nelle acque costiere poco profonde.
Immagini satellitari scattate nelle ultime settimane fanno supporre che le estremità dell’iceberg si stiano sfaldando rapidamente, ma alcuni blocchi sono ancora intatti e dovranno essere monitorati perché sono pericolosi per le imbarcazioni.

I commenti sono chiusi.

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: