Il rumore sottile della prosa

Ma quello che veramente mi turba è questo tentativo, eternamente ricorrente, ed ora ammantato di decoro morale e sociale, di fare della letteratura un’attività per bene.

(continua)

La letteratura, ben lungi dall’esprimere la ‘totalità dell’uomo’, non è espressione, ma provocazione; non è quella splendida figura umana che vorrebbero i moralisti della cultura, ma è ambigua, innaturale, un poco mostruosa.Letteratura è un gesto non solo arbitrario, ma anche vizioso: è sempre un gesto di disubbidienza, peggio, un lazzo, una beffa; e insieme un gesto sacro, dunque antistorico, provocatorio.
[…] La storia della cultura umana è tutta una serie per redimere la letteratura, di affidarle un compito umano ben definito, di trasformare questa incorreggibile sgualdrina in una onesta madre di famiglia.

Giorgio Manganelli

via Sitting on the dock of the bay 2

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: