Il canale YouTube di David Lynch

A metà maggio David Lynch ha attivato David Lynch Theater, con l’intento – pare – di aggiornare i cittadini di Los Angeles sulle previsioni del tempo.

da un articolo di Pamela Hutchinson
The Guardian, 26 giugno 2020 

Foto: David Lynch Theater.

[…]
È una vecchia abitudine: già usava il suo sito web per lo stesso motivo nei primi anni 2000. Video di pochi secondi in cui il regista, musicista e ora YouTuber lo mostrano seduto alla sua scrivania, con riccioli di vapore provenienti dalla sua tazza di caffè, mentre comunica le previsioni del tempo, fermandosi ogni tanto per guardare fuori dalla finestra e valutare lo stadio di formazione delle nuvole del mattino. Generalmente, le sue previsioni sono ottimistiche, la temperatura salirà e ci sarà “sole ovunque”. Poi conclude con un saluto e l’augurio di una buona giornata.

Le previsioni possono essere superficiali, ma la loro presenza quotidiana è rassicurante: le camicie scure del regista, il suo ciuffo di capelli bianco neve illuminato dalla foschia mattutina nel suo ufficio. Tuttavia, Lynch a volte ha cambiato il format.
Il 6 giugno, ha ricordato l’anniversario del D-day raccontando un sogno in cui era un soldato tedesco durante la Seconda guerra mondiale che stava morendo su una spiaggia della Normandia.
Il 12 giugno ha festeggiato l’arrivo del suo nuovo microfono regalatogli dagli ammiratori della stazione radio KCRW di Santa Monica. Questo probabilmente farà di Lyinch un “influencer“.

Ma non c’è solo la meteorologia: Lynch ha caricato anche due cortometraggi e alcuni video classificati come “Su cosa sta lavorando oggi David Lynch?”.
[…]

Il 2 giugno, in occasione del “Blackout Tuesday” organizzato dal settore musicale e artistico, Lynch è stato assente dall’inquadratura e ha lasciato 28 secondi di silenzio e una sedia vuota. Perfino il caffè sembrava freddo.
Il giorno dopo, come se non bastasse, ha comunicato le previsioni del tempo di fronte a un cartello ‘fatto in casa’ su cui era scritto: “BLACK LIVES MATTER/PEACE JUSTICE/NO FEAR”. Chissà se il regista settantaquattrenne ha partecipato alle dimostrazioni di Los Angeles….

Articolo originale

Informazioni sul Blackout Tuesday

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: