Jusqu’à la corde

di Catherine Smits

Voglio morire

logorata fino all’osso

Limata dallo strusciarsi delle anche

Fessurata dai tremori del corpo

E quando non sarò più che un filamento

Gli occhi sgranati dall’avvampare del sangue


Passata la porta del silenzio

Venire ad impiccarmi

All’immensità della notte

Traduzione di Marcello Comitini

Immagine: Angélina Nové

da: https://marcellocomitini.wordpress.com/2019/09/24/catherine-smits-jusqua-la-corde-ita-fr/


Versione originale:

Je veux mourir

usée jusqu’à la corde

Elimée par le frottement des hanches

Fissurée par le tremblement du corps

Et quand je ne serai plus qu’un filament

Les yeux démaillés par l’embrasement du sang

Passée la porte du silence

Venir me pendre

A l’amplitude de la nuit

Opera di Marie-Cristine Thiercelin (scelta dall’autrice per il testo originale)

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: