Svegliandomi al mattino

di Camillo Sbarbaro

Svegliandomi il mattino, a volte provo
sì acuta ripugnanza a ritornare
in vita, che di cuore farei patto
in quell’istante stesso di morire.
Il risveglio m’è allora un altro nascere;
ché la mente lavata dall’oblio
e ritornata vergine nel sonno
s’affaccia all’esistenza curiosa.
Ma tosto a lei l’esperienza emerge
come terra scemando la marea.
E così chiara allora le si scopre
l’irragionevolezza della vita,
che si rifiuta a vivere, vorrebbe
ributtarsi nel limbo dal quale esce.
Io sono in quel momento come chi
si risvegli sull’orlo d’un burrone,
e con le mani disperatamente
d’arretrare si sforzi ma non possa.
Come il burrone m’empie di terrore
la disperata luce del mattino.

Immagine: Joseph Mallord William Turner, Norham Castle, Sunrise, 1845.

Tennessee: lo Stato dei Volontari

Lo stato di Nashville, con 6.8 milioni di abitanti e un paesaggio che spazia dagli Appalachi ad est, fino al confine occidentale delimitato dal Mississippi River, è conosciuto come Volunteer State: nella guerra del 1812 i soldati volontari provenienti da questo Stato ebbero un ruolo importante specialmente durante la Battaglia di New Orleans.

a cura di Alan Taylor
The Atlantic, 12 luglio 2020

Continua a leggere “Tennessee: lo Stato dei Volontari”

blank

di Luciana Riommi

se riesci a vedere il bianco – blank, il vuoto –
a sentire il silenzio che ha da dire
incontrerai l’assenza.
ma non è un gioco di società.

Immagine: Ha Chong-Hyun, Conjunction 03-8, 2003.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑